Caso della settimana: PSORIASI

PSORIASI e nuove frontiere della TERAPIA

La psoriasi è una malattia cronico-recidivante, infiammatoria, multisistemica con prevalente coinvolgimento della cute e delle articolazioni, con gravi implicazioni psico-sociali per i pazienti affetti.

L’eziologia è multifattoriale con diverse componenti predisponenti endogene specie di tipo genetico e familiare ed esogene di natura traumatica, infettiva e chimico-fisica.

Colpisce la popolazione mondiale in percentuale variabile dall’ 1 al 5% a secondo delle diversità etniche e razziali dei pazienti affetti, anche se sembra essere maggiormente frequente nei caucasici rispetto agli asiatici e alle popolazioni di colore. (Naldi L.).

In Europa la sua prevalenza è particolarmente elevata tra le Nazioni del nord fino a picchi del 5% in Norvegia.

Negli Stati Uniti si attesta tra lo 0.5 e il 2% ma in progressivo aumento, mentre è praticamente sconosciuta tra gli Indiani americani e gli Eschimesi.(Kavli et al.)

Oggi con la realizzazione dei nuovi farmaci Biotecnologici enormi passi in avanti sono stati fatti nel trattamento di questa malattia specie per le sue forme più gravi e invalidanti che possono colpire oltre la cute anche le articolazioni fino alla completa perdita della motilità.

In tal senso il Dermatologo ha finalmente modo di gestire nel modo più opportuno e idoneo i vari gradi della malattia potendo scegliere tra diverse alternative terapeutiche che consentono nella maggior parte dei casi ai pazienti di condurre una vita del tutto normale.

Contattaci per un consulto

Psoriasi prima

Psoriasi prima

 

Psoriasi dopo

Psoriasi dopo

 

Psoriasi prima

Psoriasi prima

 

Psoriasi dopo

Psoriasi dopo