Dermatologia Salerno Dott. Ligrone

QUALI MASCHERINE SONO EFFICACI PER PREVENIRE L’INFEZIONE?

EPIDEMIA CORONAVIRUS–COVID-19

MASCHERINE IGIENIZZANTI

Non proteggono l’uomo ma i prodotti lavorati dall’uomo come ad es. nella filiera alimentare o nell’assemblaggio industriale di sensori o microchips. Inutili per proteggere l’uomo perché facilmente attraversabili dalle gocce di saliva (droplet). Si riconoscono perché non riportano il marchio CE

MASCHERINE AD USO CHIRURGICO

Le mascherine chirurgiche non hanno un bordo a tenuta per il volto e mancano di un sistema filtrante per sostanze disperse nell’aria come aereosol solidi e liquidi si suddividono in quattro tipi:

• I
• IR
• II
• IIR

Tra tutte la migliore è la IIR, dotata di quattro strati e con una protezione avanzata anche contro eventuali schizzi. Efficace la protezione anche della tipologia II (tre strati). Su entrambe è apposto il simbolo della Comunità Europea e perdono la loro efficacia in genere dopo 2-3 ore (massimo 8) di utilizzo. Sono consigliabili soprattutto per il paziente affetto dall’influenza per limitare la diffusione del virus nell’ambiente circostante, ma non offre una sicura protezione alla penetrazione di polveri ed aerosol mentre è abbastanza efficace nel proteggere il soggetto da schizzi di saliva.

RESPIRATORI CON FILTRANTI FACCIALI

Le migliori mascherine sono quelle con respiratore FFP (Filtering Facepiece Particles, «Facciale filtrante contro le particelle» in italiano) Ne esistono di tre tipi: • FF P1 • FF P2 • FF P3
La FFp1 filtra circa il 78% delle particelle fini, polveri e diversi virus la FFp2 ha una capacità filtrante del 92% mentre la massima efficacia filtrante è garantita dalla tipologia FFp3 ed è del 98%. Così come le mascherine chirurgiche II e IIR, anche quelle filtranti hanno una durata massima di utilizzo pari a 8 ore e hanno la marcatura CE EN 149
Per una efficacia protezione della popolazione dal virus le maschere vanno utilizzate senza barba e baffi, dopo aver lavato bene le mani con sapone, seguendo correttamente le istruzioni per un corretto posizionamento del dispositivo maneggiandiola solo dagli elastici pena l’inefficacia della protezione.
La maschera di protezione delle vie respiratorie contro il virus dell’influenza è riconoscibile per la presenza sul respiratore della marcatura CE EN 149, e dalla classificazione FFP2 o FFP3. Questo tipo di maschera va sostituita dopo 8 ore di uso.

#iorestoacasa